Paese del Comasco invaso da 10mila api: sei persone finiscono in ospedale

COMO (30 giugno) – Episodio curioso nel Comasco: sei persone sono finite al Pronto soccorso a causa di punture di api ieri a Canzo, dove un apicoltore ha accidentalmente rovesciato quattro arnie, liberando circa cinquantamila api, un quinto delle quali hanno praticamente invaso il paese. L’incidente è avvenuto durante il trasferimento delle arnie in una zona di montagna da parte di un’azienda di Montevecchia, nel Lecchese. Sembra che tutto sia stato provocato dal rovesciamento del carro agricolo su cui erano state caricate le arnie.

Ad avere la peggio è stato proprio l’apicoltore, che nel tentativo di rimediare all’inconveniente, ha ricevuto una cinquantina di punture. Quando ha capito di poter fare poco per fermare lo sciame in libertà, l’uomo ha chiamato i vigili del fuoco, che per tutta la giornata hanno lavorato per disperdere gli insetti.

I residenti della zona interessata sono stati invitati a rimanere in casa, mentre l’apicoltore è stato medicato in ospedale, assieme ad altri cinque passanti che hanno avuto la sventura di trovarsi in giro in quel momento. Nessuno ha comunque riportato lesioni gravi.

[Font: Il Gazzettino]

Leave a Reply

Your email address will not be published.