La vetrina delle città slow – Greve in Chianti Domenica 13 Maggio 2012

Il prossimo appuntamento con le fiere è a Greve in Chianti, parteciperemo alla mostra mercato di prodotti tipici che si terrà domenica 13 Maggio nella piazza principale della città.

Orvieto con Gusto 2012

Dopo tre anni torna ad Orvieto la famosa manifestazione Orvieto con Gusto. La novità 2012 è un assaggio di quello che avverrà a settembre: una nove giorni di alta cucina dal 23 aprile al 1° maggio chiamata Overture di Primavera  che comprenderà un'edizione straordinaria della ben nota passeggiata enogastronomica "A spasso con gusto" .

Maggiori info: www.orvietocongusto.it 

Very Slow Italy 2012 – Castel San Pietro Terme

Very Slow Italy 2012

7a Fiera di Primavera delle Cittaslow

13/14/15 aprile 2012

Un ricco programma di appuntamenti caratterizza la settima edizione di Very Slow Italy, festa di primavera delle Cittaslow, da venerdì 13 a domenica 15 aprile a Castel San Pietro Terme. Organizzato dall’Amministrazione comunale, si tratta di un appuntamento imperdibile per chi ama la filosofia del vivere slow, con iniziative a carattere enogastronomico, culturali, artistiche e scientifiche, per tutte le età. La “Piazza dei sapori”, fiera dei prodotti culinari d’eccellenza delle cittaslow, si aprirà sabato mattina alle ore 11 e sarà una sorta di inaugurazione della festa. Già da venerdì, comunque, Very Slow Italy entrerà nel vivo con il Farmer’s Market Bertella, la cena slow dell’Istituto alberghiero Bartolomeo Scappi, come sempre fra i principali protagonisti della manifestazione, e il seminario di educazione ambientale.

Tra i diversi appuntamenti segnaliamo le specialità culinarie in vendita nel “Borgo dei sapori”, il mercato dei ragazzi “Bancarella slow”, la mostra di giochi antichi “Il legno in gioco”, il laboratorio artistico “L’arte del fumetto”, lo spettacolo teatrale “Fior di nulla”, l’iniziativa “Slow in solidarietà”, la “Passeggiata ecologica Lungosillaro” e, principale novità di quest’anno, il primo festival delle bande musicali delle Cittaslow, che si esibiranno domenica mattina in piazza XX Settembre

In mezzo a tante iniziative di svago non mancherà il momento istituzionale, sabato alle 11.30 nella sala del Consiglio Comunale i rappresentanti e i sindaci delle Cittaslow parteciperanno all’incontro del Coordinamento regionale, occasione importante anche in vista dell’Assemblea internazionale delle cittaslow, in programma il terzo fine settimana di giugno a Novellara, in provincia di Reggio Emilia.

viaComune di Castel San Pietro Terme.

Il tempo del miele – Attenti ai cinesi | Slow Food – Buono, Pulito e Giusto.

Quest’estate che perdura a inizio ottobre è nella “top ten” di quelle più calde degli ultimi 200 anni. La gente al mercato vuole ancora ortofrutta estiva che non c’è quasi più, mentre quella autunnale si sta rovinando nei campi. Aspettando temperature più fresche per parlarne, questa settimana ci concentriamo allora sul miele. Stanno entrando sul mercato le nuove produzioni – siamo “in stagione” – e ottobre per gli apicoltori sarà un mese caldo anche perché scade il divieto sui pesticidi del mais neonicotinoidi che andrà rinnovato o, si spera, reso definitivo dal Ministero competente. Gli scorsi anni si segnalavano massicce morie di api in Italia e questi pesticidi erano i principali indiziati. Ora possiamo dire che sono colpevoli, perché in tre anni di sospensione, le api non sono mai state così floride e in salute.Con la speranza di un divieto definitivo a fine mese raccontiamo però che l’annata per il miele non è stata eccezionale, a causa del caldo. Con poca umidità le api producono meno. In generale si può dire che soltanto i mieli d’acacia in pianura hanno tenuto prezzi in lieve ribasso, mentre ci sono state più difficoltà per i mieli di collina tiglio e soprattutto per quelli di montagna millefiori, rododendro, melata di abete. Per queste due tipologie i prezzi potranno salire un po’. Parliamo di mieli monofloreali, quelli per cui le api hanno bottinato in prevalenza su una sola varietà di fiori. Prodotti anni luce migliori degli anonimi e omologati industriali, che non possono vantare stesse integrità, intensità di sapori, varietà di colori e gusti.Invitiamo poi a leggere bene le etichette per assicurarsi che non ci siano mieli cinesi come’è stato denunciato in questi giorni almeno un 1 vasetto su 10 sarà asiatico: la Cina per mantenere stabili i prezzi purtroppo ha politiche di adulterazione del prodotto neanche troppo segrete. Un indice di adulterazione o cattiva qualità sarà la “divisione di fasi” nel barattolo: miele metà liquido e metà cristallizzato. Meglio sostenere i piccoli produttori italiani: Slow Food ha istituito un Presidio interregionale per tutelare i mieli di alta montagna, i più in pericolo. Cosa che si conferma: sarà pressoché impossibile trovare mieli di castagno perché la pianta è stata vittima d’ingenti attacchi parassitari. Stesso problema che ha l’eucalipto: ne abbiamo già persi 60 mila ettari, il suo miele sarà rarissimo.

via Il tempo del miele – Attenti ai cinesi | Slow Food – Buono, Pulito e Giusto..

Fiere di Reggio Emilia: vi aspettiamo a Casa & Tavola

Dal 1 al 9 ottobre alle Fiere di Reggio Emilia torna per la 23esima volta Casa & Tavola, la manifestazione che coniuga il meglio della tradizione enogastronomica con le ultime tendenze per l’arredamento.

Quella del 2011 sarà l’edizione delle grandi novità. Molte dedicate proprio alla tavola, come gli spettacoli di show cooking: in una cucina perfettamente attrezzata ogni sera chef stellati si esibiranno nella realizzazione diretta sul posto di monoporzioni di prodotti tipici del nostro territorio.

Tra le novità di questo anno anche la presenza delle Città Slow di cui noi ne siamo una rappresentanza per la Città di Orvieto.

Vi aspettiamo numerosi per degustare il nostro miele e la nostra crema di nocciole!

Per info clicca qui.